• An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow

Tour virtuale nei Sibillini

Il paradiso della regina Sibilla

Il paradiso della regina SibillaAntoine de La Sale, nato in Provenza nel 1388, fu cavaliere   e poeta presso la corte di Ludovico III d’Angiò. Incaricato dalla  duchessa di Bourbon, effettuò una ricerca sulle leggende della Sibilla Appenninica con escursione  alala Grotta  il 18 maggio 1420.
Il racconto di Antoine de La Sale si rivelò una relazione scrupolosa e particolareggiata sia delle fonti verbali che dell’escursione in loco.
Da scettico realista non ritenne veritiere le testimonianze locali sull’esistenza di una Sibilla Appenninica  e non provò neppure a proseguire la ricerca oltre il primo vano della grotta della Sibilla.
La veridicità dell’escursione sui Sibillini di Antoine de La Sale sarebbe provata dalla presenza della sua “divisa” in due graffiti, uno nella chiesa di San Gregorio Maggiore a Spoleto e l’altro nella Basilica di S.Francesco ad Assisi.
Il testo dal titolo “Il Paradiso della Regina Sibilla” è ancora oggi conservato in due manoscritti, l’uno depositato nella Biblioteca reale di Bruxelles e l’altro nel Museo Condè di Chantilly.