• An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow

Tour virtuale nei Sibillini

Giovanni delle Piatte
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 


In Archivio Trentino “dal materiale del processo di Trento del 1487”

“...e così Giovanni col suo maestro da Roma decisero di recarsi al monte delle Sibille, cioè il Monte di Venere dove vive Erodiade.
...e prima di arrivare all’entrata della montagna, si avvicinarono ad un lago azzurro dove li aspettava un frate nero vestito di nero.
... e così si diede al diavolo anima e corpo per servirlo. Fatto questo il  fratone nero in un attimo li trasportò nella cavità della montagna, dove bisognava passare una porta che si apriva e chiudeva da sola e in fretta, e appena si apre bisogna saltar dentro in fretta per non essere schiacciati. Passata la porta ed oltrepassato un gran serpente, arrivarono ad un’altra porta presso la quale un vecchio avverte le persone che non devono fermarsi per più di un anno altrimenti non potranno più uscire. Quando furono entrati videro il vecchio Tonhauser che dormiva e c’erano donne e ragazze , la donna Venere ed anche uomini.
...la donna Venere si trasformava in serpente dalla cintola in giù per tre giorni a settimana...

Giovanni delle Piatte
(mago negromante trentino XV sec.)